Non riesce il Velletri di mister Scarsella ad avere la meglio sul roster dell’Eur Massimo che con questa vittoria conferma il primato della classifica del girone E di questo strano campionato di serie B.

Partita bella, vibrante, con due squadre in campo ad affrontarsi a viso aperto, senza tatticismi, ma i veri protagonisti sono stati i direttori di gara, in evidente giornata no, i quali con alcune discutibilissime decisioni hanno
danneggiato entrambi le formazioni, generando nervosismo in campo ed queste decisioni hanno poi influito sul risultato finale.

Un vero peccato perché per gare di cartello di questo genere sci si aspetterebbe una terna arbitrale all’altezza.

Ma tant’è. Il Velletri parte subito forte e dopo un minuto e mezzo va in
vantaggio. Azione tutta di prima, Cedroni, Kaci, Proja che arriva in corsa e batte l’estremo ospite. I romani accusano il colpo ed il Velletri ha almeno altre due occasioni per raddoppiare, con Bongianni e ancora con
Proja ma le conclusioni escono di poco fuori. Ancora il Velletri protagonista con Kaci che in ripartenza taglia tutto il campo e tira ad incrociare, ma Proja arriva con un frazione di ritardo all’appuntamento sul secondo
palo mancando la ghiotta occasione da gol. I romani a questo punto prendono coraggio e cominciano a spingere. Donazzolo per due volte deve intervenire su Curcio e Gioia. Alla metà del primo tempo il pareggio
dell’Eur Massimo. Su fallo laterale Merlonghi tira forte in mezzo all’area, un difensore respinge corto, Donazzolo non esce e Merlonghi con una gran botta infila la pallo sotto la traversa.

Con il risultato in parità i due roster cercano di superarsi, ma da una parte i due portieri, dall’altra la scarsa precisione sotto rete non
modifica il risultato, fino alla sirena. Nella ripresa la gara cambia. Al 3’ Kaci si gira in area ma Corsetti respinge in angolo.

Sul capovolgimento di fronte l’Eur Massimo trova il gol.

Bella combinazione Merlonghi, Bacaro, Merlonghi che defilato fa partire un rasoterra diagonale che batte Donazzolo.

Il Velletri accusa il colpo e due minuti dopo subisce la terza rete su uno schema di punizione con Curcio, lasciato colpevolmente libero dalla marcatura, che scarica una botta sotto la traversa. Il Velletri reagisce e qui
arriva la prima “chicca” arbitrale.

Maicol Montagna nel tentativo di battere una rimessa colpisce
Merlonghi, invocando la distanza, che a tutti è parsa esserci. Per l’arbitro scatta il giallo, ma è il suo collega a fargli notare che Merlonghi è già ammonito e scatta quindi il rosso, tra le proteste dei romani. Ridotto in
tre l’Eur si difende e con Fantini si rende pericoloso.

All’8 arriva il gol del Velletri che accorcia le distanze
con un giro palla veloce e sfera sul secondo palo che Bongianni ben appostato, spinge in rete. Il gol riaccende le speranze ed il Velletri produce il suo massimo sforzo, stringendo i romani nella propria metà
campo, sfiorando con Proja il pareggio che arriva al minuto 14 con capitan Kaci che appostato sul secondo palo finalizza una rapida triangolazione dei fratelli Montagna e finalizzata con un passaggio preciso per Kaci.
E’ adesso che arriva la seconda “chicca” arbitrale. Su un lancio lungo Donferri si porta avanti di testa la sfera, entra Proja per contendergliela, per l’arbitro è fallo e, tra l’incredulità di tutti, arriva anche il cartellino, il secondo per il laterale veliterno, che lascia il Velletri con l’uomo in meno. Due minuti di assedio per il roster veliterno che cerca di arginare il veloce giropalla dei romani, ma dopo un minuto la difesa veliterna capitola; doppia finta di Fantini che si libera e mette sul secondo palo dove Curcio non sbaglia, portando in vantaggio i romani a quattro minuti dal termine. Il Velletri ci prova di nuovo.

Per due volte si rende pericoloso con Kaci con l’estremo romano pronto a respingere i suoi tiri. Il Velletri nell’ultimo minuto e mezzo tenta la carta del portiere di movimento cercando di mettere in difficoltà l’Eur Massimo, ma la mira dei veliterni è imprecisa. A meno di trenata secondi dal termine per un presunto fallo di ostruzione di Kaci sul portiere romano, viene fischiato un tiro libero all’Eur Massimo, avendo il Velletri superato il quinto
fallo.

Del tiro si incarica Bacaro che con un preciso rasoterra batte Donazzolo e mette la parola fine alla gara. I Romani mantengono la vetta della classifica a 12 punti, seguiti dalla Cioli Ariccia vittoriosa sul campo dell’History Roma, a 9 punti il sorprendente Real Fabbrica vittorioso nella trasferta sarda contro lo Jasnagora. Poi il gruppone di quattro squadre a 7 punti composto da Velletri, Fortitudo Pomezia, United Pomezia e Sporting Hornets, a seguire tutte le altre.

La prossima giornata dovrebbe essere dedicata ai
recuperi, se sarà confermata questa indicazione il Velletri dovrebbe giocare ancora in casa contro il Mediterranea Cagliari ancora a zero punti in classifica.

Ufficio Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *