VELLETRI C5 – Pareggio esterno contro il Lepanto

Peccato. Peccato davvero. Che il campo del Lepanto fosse un campo ostico, lo si sapeva già. E su quel campo sarà difficile per tutti uscire indenni, eppure i biancoblu avevano dato l’impressione di poter uscire vittoriosi, almeno fino a 30 secondi dalla fine, quando i marinesi padroni di casa hanno trovato un gol fortunoso che ha fissato il risultato finale sul due pari. La corsa del Velletri alla capolista Genzano subisce quindi un rallentamento, con i genzanesi che allungano in testa alla classifica, ma è pur vero che il campionato è lungo e la corsa la titolo finale è ancora lunga. E’ stata una partita dai due volti, con il Velletri a dominare nel primo tempo ed il Lepanto a subire. I biancoblu sono presenti e concentrati e lo dimostrano subito, non avendo timore e senza cadere nel nervosismo per il gioco fisico dei padroni di casa. Gioco corale, sovrapposizioni e verticalizzazioni che creano problemi alla retroguardia ospite. La pressione del Velletri è tale che porta alla prima rete segnata da Fabrizio Manciocchi che conclude una azione corale, portando in vantaggio i biancoblu. Il Lepanto accusa il colpo, cerca di riorganizzarsi e di portare dei pericoli nella porta veliterna senza riuscirci, anzi è proprio il Velletri a rendersi pericoloso e su un’altra azione corale Bongianni raddoppia per il Velletri. Due a zero e partita saldamente sotto controllo. Con questo risultato si va al riposo. Nella ripresa, come è naturale in questo gioco, il Velletri si chiude aspettando il Lepanto, cercando nelle veloci ripartenze il gol del ko. Il Lepanto con il passare dei minuti forza il gioco, cerca soluzioni, si fa pericoloso e alla fine riesce nell’intento di bucare la retroguardia veliterna, accorciando le distanze. Sul 2 a 1, il Lepanto cerca di accelerare la manovra ma si espone alle ripartenze di Montagna e soci. Proprio su una di queste ripartenze ancora Fabrizio Manciocchi, appostato sul secondo palo ha la chance per chiudere l’incontro, ma sbaglia un gol quasi fatto. Il fortino veliterno però sembra tenere, gli attacchi del Lepanto vengono sempre respinti, non senza qualche patema d’animo. Trascorrono i minuti e cresce l’ansia per i giocatori di casa e la consapevolezza dei veliterni di poter uscire con i tre punti. Poi gli ultimi 30 secondi fatali. Una palla imbucata per il pivot del Lepanto che tira girandosi, la palla passa tra le gambe dei difensori veliterni e finisce in rete. Due pari e fischio finale. Nonostante il pareggio, rimangono immutate le posizioni in classifica. L’atletico Genzano vola a 25 punti, il Velletri a 22 a 20 punti il Ceccano, il Lepanto. Sabato pomeriggio alla Polivalente di Velletri, arriva il Ceccano. Un’altra partita di estremo interesse e importantissima per il Velletri che non deve sbagliare.

Copyright © 2013 futsalive.it - Tutti i diritti riservati.