TERNANA UNICUSANO FEMMINILE – Ferelle passo nella storia: saranno testa di serie nelle final 8 di coppa Italia,con le stelle brasiliane ed il made in Italy

Trentuno punti alla fine del girone di andata, quarto posto in classifica e soprattutto per la prima volta nella storia, testa di serie nella griglia sorteggio della Final Eight di Coppa Italia. Numeri importanti per la Ternana Unicusano Femminile targata Mister Shindler che ieri battendo il Thiene ha chiuso il cerchio migliorando non solo la classifica dello scorso anno alla fine del girone di andata (non c’era però il Girone Unico), ma dimostrando che questo quarto posto è solo un trampolino di lancio. Trampolino di lancio verso una seconda parte di stagione che in vista del completamento della rosa e dell’ingresso sul rettangolo di gioco di Manieri, proporrà una squadra di assoluto livello fatta in sostanza da mezza nazionale brasiliana e mezza nazionale azzurra. Assume per ciò ancora più importanza il risultato di ieri se si guarda al primo trofeo della stagione ovvero quella Coppa Italia che si giocherà ai primi di marzo a Bari.

Successo che è arrivato grazie all’apporto importante delle stelle brasiliane, ma soprattutto al gruppo che vede tante italiane in squadra, azzurre e non, che hanno disputato minutaggi larghi. Presto, Coppari, Brandolini su tutte, ma ciò che emerge è anche il pescare in continuazione dal settore giovanile proponendo nomi nuovi e facendo fare esperienza a tante ragazze di valore, acerbe si, ma comunque di valore. Emerge quindi un progetto societario completo e importante dove tutti i ruoli vengono rivestiti da persone competenti nella propria funzione: dal Presidente/Amministratore Unico, dal Direttore Sportivo al Tecnico, allo staff. Il settore Giovanile poi, unico in Italia ad avere Scuola Calcio, categoria Giovanissime/Esordienti e Juniores totalmente ed esclusivamente femminile che disputano i vari campionati di categoria (3), è un vero e proprio gioiello che al di là del riconoscimento istituzionale è fonte di continua formazione per le piccole e le ragazze del territorio che vedono nel poter affacciarsi alla prima squadra un opportunità unica.

Palloni d’oro: se un giocatore, in questo caso una giocatrice, non si giudica solo dai trofei vinti, allora bisogna sottolinere che la ciliegina sulla torta di questa stagione potebbe essere l’arrivo per la prima volta nella storia in Italia un pallone d’oro. Mascia e Renata hanno grandi chances di vincere vista la stagione fatta in rossoverde, per il portierone nazional popolare ancora di più visto il Quattro Nazioni disputato in modo superbo. Il neo invece della numero nove è proprio quello della seleçao, la nazionale canarinha non ha mai creduto nelle potenzialità e nel valore della rossoverde, più volte così è stata lasciata a casa forse a favore di qualche suggerimento da parte di qualche “clan” interno allo spogliatoio. Come fare harakiri e allora spunta una possibilità in più, quella dell’azzurro. Il fenomeno ternano scoperto e portato da Damiano Basile appena una stagione e mezza fa, godrebbe come ovvio che sia di grande stima da parte dell’ambiene azzurro, un sogno? Una chiacchiera da Bar? Staremo a vedere, intanto Terni si può godere una squadra stellare con un fenomeno unico e chissà che presto non arrivi un regalo natalizio posticipato.

Ai posteri larga sentenza.

Ufficio Stampa

Foto: Pagliaricci

Copyright © 2013 futsalive.it - Tutti i diritti riservati.