TERNANA FEMMINILE -Un’altra impresa, l’undicesima consecutiva: decisiva la vecchia guardia Bisognin e Neka

 

 

 

 

Un’altra impresa, l’undicesima consecutiva: le Ferelle battono ancora una volta il Montesilvano a domicilio e provano a mettere nel mirino la finale scudetto, sarebbe la terza in cinque anni.

Nessuno mai ci è riuscito. Una partita che come spesso accade negli ultimi tempi ha visto una Ternana Femminile sprecona nel primo tempo con un gol annullato a Maite, una traversa di Renata e almeno due limpide occasioni con la numero 9 e Brandolini che manda sul fondo da sola dentro l’area. Il gol al diciassettesimo della prima frazione è una combinazione tra Santos e Renata con quest’ultima, dimenticata dalla difesa pescarese, che incastra la palla sotto la traversa.

Uno di quei gol che l’italobrasiliana non potrebbe mai sbagliare.

 

La seconda frazione si apre con un sussulto quando in velocità Neka, Santos e Renata confezionano una uscita di pressione magistrale: la numero nove però tira in modo centrale e l’estremo difensore bianco azzurro para. Dopo pochi minuti il pareggio del Montesilvano: serpentina tra tre rossoverdi di Jessica Troiano, la migliore delle bianco azzurre, e cioccolatino servito sulla linea di porta per Amparo che non può sbagliare. Tutto da rifare per la Ternana Femminile che si ributta spesso e volentieri in contropiede. Neka fa il lavoro sporco e da sostanza alla difesa rossoverde poi non concretizza una transizione che poteva fare male. Poi da un suo calcio d’angolo palla a Renata che scaglia il fendente verso la porta bincoazzurra, respinta del portiere su cui Santos esegue una magistrale rovesciata da cineteca. La palla smanacciata dall’estremo difensore varca la linea di porta ed è il nuovo vantaggio rossoverde. Altra occasione subito dopo da fallo laterale: Santos scodella per Renata che con una bicicletta sfiora la traversa. Su un lampo di Ortega arriva però un po’ a sorpresa il pareggio del Montesilvano: cambio di marcatura tra Presto e Maite, tiro da fuori della spagnola all’angolino e gol. 2-2 sembra una partita destinata a uno stretto pareggio per le Ferelle che comunque già di per se non sarebbe male. Ma la vecchia guardia non ci sta e allora ecco che Renata, Bisognin e Neka costruiscono un’azione che porta l’intera posta a casa. Lo “scaldabagno” di racioppana memoria è servito: botta tremenda al volo sotto gli incroci e corsa verso il settore ospiti gremito di rossoverdi. Un passo determinante verso la finalissima, ma domenica prossima nell’inferno del Pala Di Vittorio ci dovrà essere la miglior Ternana Femminile per avere ancora ragione di un Montesilvano ancora Campione d’Italia e Vice Campione d’Europa.

 

Tania Comanducci

Ufficio Stampa Ternana Calcio Femminile

Copyright © 2013 futsalive.it - Tutti i diritti riservati.