SERIE A FEMMINILE – Statte super in rimonta: Kick Off ok, valanga Montesilvano

 

 

 

 

 

 

Doveva essere la partita più bella della giornata, e così è stato. L’Italcave Real Stattebatte 5-3 la Salinis in rimonta, con una splendida prestazione di Roberta Giuliano (tripletta).

La squadra di Marzella si rialza dopo la sconfitta a Milano con la Kick Off e blocca l’ascesa della Salinis (in vantaggio 2-0 e capace anche di acciuffare un momentaneo 3-3): Senza premere l’acceleratore la Kick Off Milano vince a Marigliano, sul campo della Woman Napoli, portando a casa l’ottavo risultato utile consecutivo (7 vittorie e un pari) dopo la sconfitta alla prima col Montesilvano. La capolista è ancora la squadra di Russo, che ha ritrovato anche i gol di Nona, oltre a quelli di Vanin e Vieira. Kick Off pronta a ospitare un Real Grisignano in grandissimo spolvero: le venete battono 7-4 ilCagliari (tripletta di Fernandez) e si confermano come una delle note più positive del torneo. La Florentia sbaglia pochissimo: successo interno contro un Bisceglie che era lanciatissimo prima di questo match. Jessika (doppietta) e compagne ottengono la settima vittoria in 9 gare e restano a un punto dalla vetta.

Pomposelli illude l’Olimpus, ma la Ternana si rialza subito e schianta le romane: le ferelle escono dalla crisi con una superba prestazione di Neka (4 gol per colei che è il simbolo delle umbre). In attesa dell’inserimento dei prestigiosi acquisti, la classifica si fa leggermente migliore. Passeggiata per il Montesilvano, che incassa solo il gol del portiere Antonaci (direttamente dal rilancio) e dilaga 8-1 a Falconara, grazie a super Amparo. Momento critico per le marchigiane, penalizzate di un punto e ferme a 8, risucchiate nella zona traballante della classifica. Va ancora peggio alla Flaminia, che perde il delicatissimo scontro salvezza contro la Royal Team Lamezia, che sale a 6 punti e lascia a 0 le rivali. Non basta la doppietta di Grecia alle marchigiane, che incassano 3 gol in 4 minuti (doppietta di Kalè). Colpaccio della Lazio a Breganze (venete ancora ko dopo i 6 gol incassati a Firenze): la squadra di Chilelli vince di misura in una partita nervosissima (espulsa Cerato nella ripresa)