ROYAL TEAM LAMEZIA – Sconfitta pesante : Carnuccio: “Peccato per il risultato ma la squadra cresce a vista d’occhio”

 

 

 

 

 

 

La miglior Royal stagionale perde con un passivo oltremodo pesante per quanto fatto vedere fino a 4 minuti dalla fine.

A Pentone contro la quotata Florentia che, come altre 3 squadre su 6 incontrate finora (Milano, Breganze e Taranto), lotterà per lo scudetto, la squadra di Carnuccio ha sprecato tre nitide palle gol (con Fragola, Nasso e Kale) sullo 0-0.

E ci sono voluti otto minuti prima che le toscane (con brasiliane e spagnole a farla da padrone in squadra) sbloccassero il match proprio sul capovolgimento dopo l’ultima palla-gol fallita da Kale. E poco dopo ancora la brasiliana, e Furno, sono andate vicine al pari. Da qui in poi la Florentia si sveglia (“abbiamo giochicchiato troppo di fronte ad un’ottima Royal”, così il tecnico toscano Colella a fine gara), comprendendo che continuando a sottovalutare la Royal potrebbe non finir bene.

Nella ripresa dopo un rigore parato da Cacciola a Manieri, la Royal mantiene lo stesso atteggiamento propositivo ed ordinato sfiorando il gol con Saraniti, Furno, Fragola fino all’ingenuità del 2-0 ospite con Aramendia. E però la Royal non demorde accorciando con Furno, ma a questo punto la stanchezza ed i pochi cambi, con qualche errore in disimpegno, aprono la strada al Florentia che dilaga punendo eccessivamente un’ottima Royal fino a 4’ dalla fine.

 

CRONACA. Assenti Gatto e l’infortunata Rovito, mister Carnuccio opta per Fragola, Furno, Saraniti e Kale davanti a Cacciola. E la squadra appare alquanto pimpante e manovriera rispetto al solito. Bel giro palla, intercambiabilità di posizioni in campo e come anzidetto tre occasioni per fare male alle addormentate top toscane. Passano quasi due minuti e Kale lancia Fragola a tu per tu con Nicoletta che respinge il suo destro a botta sicura. Tre minuti e primo cambio Royal con Nasso per Saraniti (poco prima suo tiro debole). Sette minuti e Furno-Kale filtrante per Nasso a destra in scivolata, piattone sbilenco e palla a lato a due metri dalla porta. E sono due! Florentia assente. Trascorre un minuto e stavolta parte Kale rubando palla al centrale e si presenta davanti a Nicoletta, ma anche lei si fa ipnotizzare. Chi sbaglia paga. Sul capovolgimento di fronte sinistro al volo di Manieri e palla tra le gambe di Cacciola con Fragola beffata sulla linea. 0-1. La Royal non ci sta e ribatte dopo 20 secondi: l’ottima Furno, la migliore delle sue, ci prova dal limite, salva Nicoletta in tuffo. Poco dopo Saraniti a fil di palo. E dopo il primo time out, al 10’ altra doppia occasione Royal: prima Kale in mischia, respinge Nicoletta, ribatte Furno, di poco alto. Applausi del pubblico e da qui in poi vien fuori Florentia: Fossi, Aramendia due volte, Manieri, trovano 3 volte su 4 l’ottima risposta di Cacciola, compreso un palo esterno di Perelli. Il break lametino è un sinistro in corsa di Kale parato da Nicoletta.

Nella ripresa stesso quintetto-Royal e la gara resta piacevole e combattuta. Manieri per Florentia a lato; risponde Saraniti con un gran destro vicino al palo. Bis di Furno, piattone destro di poco a lato a porta spalancata. Leggerezza Kale in area su Aramendia e rigore, che Cacciola respinge a Manieri. E poco dopo ancora super-Cacciola in uscita sempre su Manieri. La Royal si perde in qualche passaggio in area e prima Aramendia, a lato, e poi Manieri (palo), mettono i brividi. Florentia macina gioco e alterna top dalla panchina (in primis Marta), la Royal volenterosa ma con pochi cambi (Di Piazza e De Sarro) cala com’è naturale in intensità e dopo varie occasioni-gol (Fossi, Manieri, Schmidt-palo, Marta e Aramendia due volte) proprio quest’ultima trova un rasoterra da fuori tra una selva di gambe per il 2-0 Florentia. Ma la Royal non molla di un centimetro e dopo un minuto accorcia le distanze con Furno, smarcata da una giocata sontuosa di Kale, piattone ravvicinato e 2-1.  Neanche 20 secondi e la Royal non chiude bene ed un tiro di Manieri da fuori è deviato fortuitamente da Marta per il 3-1. E’ la resa della Royal che a 3’42 dalla fine regala un pallone in difesa e Aramendia fa poker, imitata a 1’31” dalla fine da Manieri per il 5-1 finale.

CARNUCCIO: “Al di là del risultato – spiega il tecnico della Royal – sono comunque soddisfatto delle ragazze, tutte encomiabili. Stasera c’è stato un miglioramento individuale e collettivo per cui sono fiducioso: io e la squadra non molliamo di una virgola e lavoreremo ancora con impegno e passione, come sto facendo dal mio arrivo. Farò di tutto per alzare sempre più la prestazione individuale e collettiva ed avvicinarmi sempre più al risultato, credo che il compito di un allenatore sia soprattutto questo. Non dimentichiamo che di fronte avevamo una squadra seconda in classifica, ma le mie ragazze con una gestione della fase difensiva illimitatamente intelligente, hanno compreso che si può giocare non solo con le gambe e l’istinto ma anche con la testa per mettere in difficoltà pure le squadre più forti, certo soffrendo ma sempre con la testa ed il cuore”.

 

ROYAL: Cacciola, Fragola, Kale, Saraniti, Furno, Nasso, De Sarro, E. Mauro, Di Piazza, Giuffrida. All. Carnuccio

FLORENTIA: Nicoletta, Perelli, Schimdt, Manieri, Aramendia, Mauro, Mannucci, Balleri, Fossi, Migliorini. All. Colella

ARBITRI: Loddo e Saccà di Reggio Calabria. Crono: Di Benedetto di Lamezia Terme.

RETI: pt 8’07” Manieri (F). St 14’07” Aramendia (F), Furno (R), 15’27” Marta (F), 16’18” Aramendia (F), 18’29” Manieri (F).

 

Lamezia Terme 18-11-2018

 

Rinaldo Critelli