FUTURA MATERA – La testa dei ” Montoni “è solo per il Savio oggi primo turno playoff al PalaGems

 

 

 

 

 

La gara che si disputerà a Roma, precisamente sul parquet del PalaGems alle ore 18.30 tra  Savio C5 e Futura Matera segnerà il debutto dei montoni alla fase interregionale dei play off di serie C1.

Un traguardo centrato alla fine di un campionato che fino a prima della giornata numero diciassette vedeva la squadra materana al comando della classifica nel proprio girone, ma dopo la disastrosa trasferta di Lauria il primato è passato nelle mani del Guardia Perticara che ha tenuto fino alla fine, costringendo i montoni a cercare di conquistare la serie B passando per la porta di servizio. Impresa tutt’altro che facile per la truppa di mister Pasquale Lamacchia, che nel primo turno dei play off dovrà vedersela con una squadra molto forte e coriacea che amalgama un mix di esperienza e gioventù che finora ha sfornato risultati molto positivi. Come la Futura anche l’Aemme Savio C5 a inizio stagione era partito con l’obiettivo di vincere il campionato e ce l’aveva quasi fatta se all’ultima giornata sul proprio campo non si fosse fatto superare dallo Juvenia.

Una botta sicuramente terribile per il team romano, ma che è stata subito assorbita poiché nei play off regionali non c’è stata praticamente storia con un dominio pazzesco da parte della squadra guidata da Alessio Medici. Proprio quel mister Medici che fino a qualche anno fa era al servizio della Lazio C5, in massima serie, come vice allenatore e che attualmente può contare sull’apporto sia di gente esperta come Sergio Medici, Peppe Galante e Didoné, sia sull’apporto di giovani talentuosi come Riccardo Pezzin e Federico Galbiati, reduci entrambi dalla trionfale esperienza al Torneo delle Regioni, che li ha visti protagonisti con la casacca della Rappresentativa del Lazio.

Non si può dimenticare che tutto ciò è dovuto all’ottimo lavoro a livello societario che vede a capo il trio Macera, Riccialdi e Faziani. Dunque la Futura Matera è chiamata a sudare le proverbiali sette camicie per tenere testa ai rivali laziali, poiché nella trasferta di Roma dovrà rinunciare alla presenza di Cesare Rispoli per motivi di lavoro. Da diversi giorni inoltre si tengono sotto controllo le condizioni di Sua Maestà Stigliano che sta lavorando sodo per essere al meglio sabato prossimo. Quel che è certo è che anche la Futura dispone di risorse che partite del genere le hanno già giocate e su questo fa leva il proprio coach Lamacchia ‘Andiamo a Roma a giocarci le nostre chanche, consapevoli di affrontare un avversario forte e ben attrezzato che ha perso il biglietto diretto per la B in maniera clamorosa. Sarà una partita fondamentale nella quale è vietatissimo sbagliare, visto che una settimana dopo avremo la possibilità di giocare il ritorno alla tensostruttura. Sicuramente l’assenza di Rispoli si farà sentire ma sono convinto che chi andrà in campo farà del suo meglio per il bene della squadra.

Mi auguro che Osvaldo Stigliano riesca a completare il pieno recupero perché è una pedina molto importante per noi. Rimpianti? Ci sono sicuramente ma adesso non serve a nulla piangere sul latte versato. Ora occorre concentrarsi solo sul doppio confronto con il Savio’.

Copyright © 2013 futsalive.it - Tutti i diritti riservati.