Dall’Eccellenza in giù, per il calcio dilettantistico laziale, come per quello delle altre regioni italiane, si tratta di una stagione maledetta, dopo la beffa dell’anno scorso, quando tutto si interruppe la prima settimana di marzo.
I continui dpcm e gli annessi rinvii hanno di fatto demoralizzato ed azzoppato un intero sistema.
Nel mezzo, ragazzi demoralizzati, stufi di allenarsi distanziati, senza docce, senza il poter far la doccia, che non vanno nemmeno a scuola nelle superiori.

In tanti stanno abbandonando, con genitori che non vogliono pagare per intero la quota (ma le società hanno pagato tutto le spese, tra campi, cartellini, assicurazioni, anti covid). E società in affitto che si lamentano delle spese dei campi per l’uso dei rettangoli di gioco, senza docce e spogliato.

In tutto questo le difficoltà della provincia romana dove già reperire risorse ed giocatori è parecchio amplificato.

Anche le Futsal City Roma soffre molto, solo amichevoli e poi lo stop prima di iniziare Massimo Brugnetti è molto diretto ” Siamo alla frutta stiamo perdendo tutto ragazzi che intendono smettere e un sacco di soldi

Non vediamo la luce in fondo al tunnel credo che anche quest’anno sia una stagione persa “

ZARELLI E TOSINI – ” Abbiamo dato nuova fiducia al presidente Zarelli e al nuovo delegato Tosini che avrà il compito di sostituire l’indimenticato Piero Colantuoni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *