CITTA’ DI FALCONARA – Niente da fare contro il Montesilvano,testa subito al Salinis

La salvezza diretta non è più nelle sole mani del Città di Falconara. Pochissimo tempo per analizzare la sconfitta di ieri, domenica 22 aprile, contro la corazzata Montesilvano che subito la testa è a mercoledì 25, turno infrasettimanale della 33esima di campionato e ultimo impegno per le Citizens che domenica 29 riposano. Uscire dai playout o restarvi passa per Margherita di Savoia, tana del Salinis, due punti sopra le marchigiane. Occorre vincere e poi sperare che le pugliesi non facciano tre punti nell’ultima di campionato a Milano contro il Kick Off. Il Città di Falconara arriverà all’appuntamento con più consapevolezza, visti i progressi mostrati nel gioco, ma senza Lidu che si è infortunata ieri nel finale contro il Montesilvano. Partita non bella quella di ieri al PalaBadiali. Le abruzzesi, più fredde nei momenti decisivi, hanno capitalizzato al meglio le occasioni avute a fronte di numerose azioni di marca azzurra che potevano essere meglio finalizzate. Proprio le Citizens hanno la prima sortita del match dopo appena 1 minuto: Sevilla riconquista palla, si inserisce Lidu, tiro parato da Sestari. Il Montesilvano passa con Mendes sugli sviluppi di un corner. Reazione Falconara con Ferrara che al 9′ impegna Sestari. La giovanissima Citizens (classe ’99) strappa gli applausi del PalaBadiali poco dopo disinnescando con una spettacolare rovesciata un lancio lungo della difesa avversaria con Amparo pronta a involarsi sola verso Brugnoni. Al 10′ è Luciani che va fuori misura mentre all’11 un tiro di Lidu, deviato, costringe l’estremo difensore abruzzese a rifugiarsi in corner. Brugnoni è chiamata in causa nel finale di primo tempo quando è costretta all’uscita su Amparo e poi su Domenichetti.

Proprio l’ex di turno, all’inizio della ripresa, sigla lo 0-2 con un tiro centrale dopo aver vinto un contrasto al limite dell’area. Esulta. Dal PalaBadiali vola qualche fischio. Il Città di Falconara riprende a costruire ma senza raccogliere. Al 4′ diagonale insidioso di Pascual, para Sestari. Subito dopo Lidu ha la palla buona ma la sua conclusione va a fil di palo. Sul fronte opposto si fa vedere Sergi, Brugnoni è pronta. Poi ancora Falconara. Luciani detta per Marcella, Sestari c’è e si ripete al 14′ sulla conclusione di Shai. Mister Neri a 5 minuti dallo scadere prova il quinto di movimento ma perde subito Lidu che si infortuna ed è costretta a uscire in lacrime. La brasiliana Shai ha due occasioni limpide ma non inquadra la porta. A 30 secondi dal termine sempre Shai mette in mezzo e Ortega, nel tentativo di anticipare Marcella, metto dentro il più classico degli autogol. Sull’1-2 le Citizens tentano l’ultimo assalto ma il contropiede delle avversarie è implacabile. D’Incecco per Domenichetti sul secondo palo, 1-3 e doppietta per l’ex Falconara. E ora la salvezza diretta passa per la sfida contro il Salinis. Altrimenti saranno playout. «È stata una gara ben giocata da parte nostra contro un’avversaria di tutto rispetto – commenta mister Massimiliano Neri al termine del match – alla ragazze non posso rimproverare nulla. Il Salinis? Ci aspetta una gara durissima in Puglia, dobbiamo restare concentrati e giocare come fatto oggi».

TABELLINO

Città di Falconara 1
Montesilvano 3

Città di Falconara: Brugnoni, Pascual, Sevilla, Luciani, Lidu; Bernotti, Costantini, Scaloni, Shai, Veroni, Marcella, Ferrara. All. Neri.

Montesilvano: Sestari, Amparo, Mendes, Ortega, Domenichetti; D’Incecco, Papponetti, Sergi, Borges, Nobilio, Nicoletti, Ghanfili. All. Marzuoli.

Arbitri: Alessi (Taurianova) e Alfano (Palermo). Crono: Zannola (Ostia Lido).

Reti: 3’30” pt Mendes (M), 2′ st Domenichetti (M), 19’30” aut. Ortega (F), 19’37” Domenichetti (M).

Note: ammonite D’Incecco (M), Domenichetti (M).

Marco Catalani

Ufficio stampa CdF